27 May 2013

Diete per future mamme

L’alimentazione in gravidanza: perché è importante e come va organizzata

Fileni
Diete per future mamme

Aspettare un bambino è uno degli eventi più emozionanti per una donna. E come ogni momento importante che si rispetti richiede un’alimentazione sana e corretta. Ecco alcuni consigli generali per mantenersi in buona salute durante la gravidanza.

L’importanza di una sana alimentazione. È assodato che il corretto sviluppo del neonato dipende dall’alimentazione materna. Durante la gravidanza, mangiare bene è fondamentale perché permette di assicurare le giuste energie alla mamma e consentire una crescita sana e corretta del bambino. E non solo, un’alimentazione corretta consente anche di creare delle riserve di energia utili per affrontare l’allattamento.

La dieta della futura mamma.
La cosa più importante da fare, salvo altri consigli da parte del medico, è seguire una dieta sempre varia, capace di procurare tutti i nutrimenti necessari per la buona salute di mamma e figlio. Latte e derivati, carne, pesce, uova, legumi, cereali, frutta e verdura sono ovviamente gli ingredienti da non dimenticare.
Tra i nutrienti da assumere in dosi maggiori ci sono il ferro e l’acido folico
(vitamina presente nei cereali, nel lievito di birra e in particolare negli spinaci). Senza dimenticare anche le altre Vitamine, (tra cui la C, la A, la B6, la B12, e la D), ognuna con una funzione utile per l’organismo della mamma e del piccolo.

Abbasso l’obesità

Il compito di ogni mamma è anche avere cura dell’alimentazione del proprio piccolo.
Ecco alcuni consigli per evitare il rischio obesità.

Leggi il post

Cose da evitare. Tra le cose da evitare durante i novi mesi di gravidanza ci sono ovviamente le bevande superalcoliche, mentre quelle leggermente alcoliche vanno comunque moderate. Anche le bevande contenenti caffeina o teina (caffè, tè o coca cola) e le tisane alle erbe sono da moderare, mentre il sale va assunto in dosi limitate (circa 5 gr massimo al giorno).
Per prevenire il rischio di Toxoplasmosi è invece opportuno evitare il consumo di uova, carne, pesce e verdure crude o poco cotte, inclusi i carpacci. E per finire, niente cibi allergizzanti (in particolare molluschi e crostacei).

Mangiare per due o per uno? Tra i miti da sfatare c’è quello che, durante una gravidanza, si debba mangiare per due. Durante la gravidanza, l’aumento del peso va controllato con attenzione perché può influenzare fortemente i geni del bambino. Numerose ricerche hanno infatti evidenziato che le donne in sovrappeso o obese durante la gravidanza hanno molte più probabilità di partorire un bambino in sovrappeso.
Ed è vero anche il contrario: un apporto calorico insufficiente e il sottopeso sono altrettanto pericolose perché possono concorrere a determinare un basso peso del lattante alla nascita.

Le calorie da assumere durante la gravidanza. Il consiglio è di iniziare la gravidanza, per quanto possibile, in condizioni di peso ottimale. Mentre, durante la gravidanza, va considerato un fabbisogno calorico di 200/250 calorie in più al giorno. Il discorso cambia se la mamma è sottopeso o sovrappeso: nel primo caso, il surplus calorico dev’essere di 350-400 calorie al giorno, nel secondo l’incremento calorico non deve superare le 150 calorie al giorno.


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.