Secondi

Coniglio ripieno ai carciofi

Un secondo in cui il sapore delicato della carne di coniglio si sposa con il gusto inconfondibile del carciofo romano, due ingredienti fondamentali della dieta mediterranea.
Un piatto semplice e stuzzicante, particolarmente perfetto per essere apprezzato in questa stagione grazie al gusto deciso che ci offre il grasso, tondo, profumato ed irresistibile carciofo romano, una vera prelibatezza per il palato.

Fileni
Coniglio ripieno ai carciofi

– 1/2 kg di coniglio disossato
– 400 g di carciofi romani
– 3 cucchiai di olio d'oliva
– 50 g di burro
– 1 spicchio d'aglio
– Scalogno
– Menta
– 2 tuorli d'uovo
– Il succo di un limone
– 1/2 bicchiere di vino bianco
– 1/2 bicchierino di brandy
– Limone
– Sale e pepe

PREPARAZIONE

Pulite i carciofi eliminando il gambo fino a circa 4 cm dalla base e le foglie esterne. Tagliate le punte e raschiate la base dei gambi con un coltellino per eliminare i filamenti. Per arrivare al cuore dei carciofi: tagliate ulteriormente di netto, le foglie esterne, recidete tutto il gambo alla base e prendete uno scavino a cucchiaio per asportare il fieno che si trova all'interno, facendo attenzione a non eliminare anche la delicata polpa chiara.

Tagliate sottilmente lo scalogno, sbucciate anche l'aglio e fate rosolare in una padella con due cucchiai d'olio. Aggiungete i carciofi tagliati a spicchi, una presa di sale, qualche foglia di menta e fate cuocere per circa venti minuti aggiungendo un pò d'acqua. In una ciotola fate una salsa con i due tuorli, il succo del limone e una spolverata di pepe. Quando i carciofi saranno pronti, versatvi la salsa

Pulite il coniglio, lavatelo ed asciugatelo con carta da cucina. Ponetelo su una teglia e conditelo con una presa di sale, una manciata di pepe ed 25 g di burro a pezzetti. Aggiungete uno strato uniforme di carciofi e arrotolatelo chiudendolo bene con lo spago da cucina. Poi conditelo con un cucchiaio di olio e concludete insaporendolo con il sale ed il pepe rimasti. Mettete a rosolare il coniglio finché la superficie sarà ricoperta da una crosticina dorata. Irrorate con il brandy che farete evaporare e unite anche il vino. Infine preparate la salsa. Con un colino filtrate il fondo di cottura del coniglio. In un tegame fate sciogliere un cucchiaio di burro ed aggiungete il fondo di cottura, 1 bicchiere di acqua bollente, fate bollire per 10 minuti a fiamma alta. Lavate qualche foglia di menta, tritate le foglie e mescolatele al burro. Dopo aver ben amalgamato, abbassate la fiamma del tegamino ed unite il burro aromatizzato, mescolando velocemente per 1 minuto: la salsa deve risultare ben amalgamata. Spremetevi il succo di limone, aggiungete una manciata di pepe, mescolate per bene e spegnete il fuoco.

Fileni

VINO CONSIGLIATO

Vi consigliamo di accompagnare questo piatto con un Friuli Grave Pinot Bianco DOC.

 

ti è piaciuta questa ricetta?

Tagga la tua foto @fileni per unirti a
#buonoenaturale

 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SOCIAL STREAM

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.