fbpx
1 March 2017

Sonno e alimentazione: 8 cose da sapere

Vieni con noi alla scoperta degli otto consigli da seguire per migliorare la relazione tra sonno e alimentazione.

Fileni
Sonno e alimentazione: 8 cose da sapere

Mangia bene e dormi meglio: un concetto tanto semplice quanto importante.
Sonno e alimentazione, infatti, sono due fattori più interconnessi di quanto si possa pensare.
Alla base di un buon sonno, infatti, c’è spesso un’alimentazione equilibrata in grado di conciliare il riposo e garantire notti tranquille. Ecco qualche suggerimento per coniugare sonno e alimentazione.

Evita tè, caffè e altri alimenti ricchi di energia

Ci prendiamo un caffè? Si, ma non prima di addormentarsi!
È buona regola, infatti, evitare l’assunzione di sostanze stimolanti come caffeina, teina ma anche cioccolata e alcool almeno 6/7 ore prima di coricarsi.
Ammesso un caffè dopo pranzo ma, soprattutto se si hanno problemi di sonno, decisamente meglio evitare quello del tardo pomeriggio.

Rinuncia agli spuntini serali

Dopo cena, magari davanti al tuo programma preferito, lo spuntino serale è una tentazione alla quale si fa fatica a rinunciare. Non trovi?
Questa abitudine disturba però il rapporto sonno-alimentazione e rischia di farti prendere peso (visto che a fine giornata il metabolismo lavora più lentamente). L’ideale sarebbe evitare ma, se non riesci a rinunciare allo spuntino serale scegli snack leggeri o (meglio ancora) frutta e verdura da sgranocchiare.

Non andare subito a letto

Dopo cena sarebbe meglio aspettare almeno 2 o 3 ore prima di coricarsi in modo da completare correttamente la digestione prima di ritrovarsi tra le braccia di Morfeo.
Se sei del club dei dormiglioni cerca di anticipare, per quanto possibile, l’ora della cena in modo da avere… un paio di ore di autonomia serali!

Lasciati coccolare da una tisana rilassante

La natura può essere un’alleata del buon sonno. Prima di andare a letto concediti una rilassante pausa di relax preparando un infuso o una tisana a base di camomilla, passiflora, melissa o altre erbe con proprietà distensive e rilassanti. Vedrai come migliorerà il rapporto tra sonno e alimentazione!

Fai una cena leggera

Per cena scegli alimenti poco calorici e leggeri, in poche parole non troppo conditi e speziati.
Il pollo, soprattutto se cucinato al vapore o reso protagonista di ricette delicate e leggere, può essere un buon compromesso tra gusto, apporto calorico e buon sonno.

Bevi, ma con moderazione

Durante la giornata è importante idratare il corpo assumendo acqua oligominerale.
Meglio evitare, però, di assumerne troppa prima di andare a dormire. Un bel bicchiere di acqua o una tazza della tua tisana preferita presa 5 minuti prima di poggiare la testa sul cuscino possono stimolare la minzione notturna o provocare disturbi come il reflusso gastroesofageo.

Riduci lo stress a tavola

Lo stress è sicuramente il peggior nemico di un buon sonno. Una condizione di stress, infatti, genera una maggiore richiesta di calcio che può rendere più difficile la fase di addormentamento.
Puoi ovviare al problema scegliendo particolari gli alimenti giusti. Quali sono? Facile: latticini, mandorle, lievito di birra, cavoli, fichi secchi, semi di girasole, semi di sesamo, olive, noci, germe di grano, uvetta, semi di zucca.

Fai scorta di magnesio

Anche la carenza di magnesio è una delle condizioni che possono disturbare il binomio sonno e alimentazione.
Per fare scorta di magnesio, oltre a evitare di eccedere con il sale, prova a introdurre nella tua dieta cereali integrali, verdure a foglia verde, legumi, pollo, tacchino e, soprattutto, frutta secca.


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.