8 March 2016

Sex and the City… and the ricette

Cosa c’è di più afrodisiaco del cibo? Nulla. Ecco perché in Sex and the City, la serie tv più hot degli anni ’90, le ricette proposte sono tante quante le paia di scarpe della protagonista.

Fileni
Sex and the City… and the ricette

Benvenuti nell’era dell’anti-innocenza: nessuno fa colazione da Tiffany e nessuno ha storie da ricordare; facciamo colazione alle sette e abbiamo storie che cerchiamo di dimenticare il più in fretta possibile. L’autoconservazione e concludere affari hanno priorità assoluta. Cupido ha preso il volo dal condominio.”
Se lo spirito di una serie tv sta tutto nell’incipit, Sex and the City ha buoni motivi per rientrare nell’olimpo dei telefilm indimenticabili.
Ironica, intelligente e graffiante, la serie è tutt’ora una valida alternativa a un manuale di educazione sessuale… e anche relazionale. E non solo: Sex and The City è anche una serie in cui hot dog, spaghetti, cupcake ed esotiche ricette da asporto compaiono tanto spesso quanto la parola “uomini“. Non ci credete? La conferma è nel nostro articolo.

Eravamo quattro amiche a New York

Il ponte di Brooklyn, il panorama mozzafiato di New York, un autobus che attraversa le strade di Manahattan e una giovane ragazza che ammicca per poi essere investita da una pozzanghera alzata dallo stesso bus. E come contorno un motivetto frizzante come lo zenzero. Questa è la sigla che per sei anni ha accompagnato le avventure di Carrie, Miranda, Charlotte, Samantha.

Irriverente, ironico e vero più che mai, il telefilm racconta la storia di quattro eclettiche amiche single che vivono a New York, tra relazioni sentimentali, party, problemi economici, chiacchiere, shopping, sogni e (come direbbe il buon Eros Ramazzotti) altre cose della vita. Ma il telefilm che ha anticipato Bridget Jones e I Love Shopping tratta anche argomenti di rilevanza sociale come lo status delle donne nella società, il loro ruolo nella famiglia e la maternità. Perché è un film che parla di tutto quello le donne dicono e non dicono.

Le donne, l’amicizia e alcuni esotici (e forse un po’ erotici) cibi da asporto

Come in Big Bang Theory, anche in Sex and The City i cibi da asporto sono lo speziato condimento di ogni party casalingo delle quattro fanciulle.

Tra una confessione e l’osservazione con tanto di binocolo dell’amplesso del vicino, ecco spuntare bianche confezioni contenenti stuzzicanti preparazioni messicane, zuppe vietnamite, pollo fritto e altre ricette orientaleggianti come pollo in salsa Teriyaki.
Il tutto accompagnato, of course, da un ottimo Cosmopolitan o un Manhattan.

Viaggio nella New York dei sapori

Oltre alle quattro ragazze e alle loro avventure amorose, il terzo protagonista della serie è l’intera New York, esplorata gastronomicamente in lungo e in largo dalle quattro amiche.
Ad esempio, il 35esimo compleanno della protagonista si svolge nel ristorante italiano Il Cantinori, mentre in una delle ultime serie è un bistrot dall’atmosfera parigina a conquistare il palato di Carrie con un brunch da urlo.

Tuttavia, poiché non di soli ristoranti di lusso è fatto il telefilm, ecco che le nostre amiche si fermano anche a mangiare sandwich in graziose caffetterie e panini da Gray’s Papaya, che dicono sia capace di dar vita all’hot dog più buono di New York. E come dimenticare il Buddakan, i cui involtini primavera condiscono l’ultima cena da single di una delle protagoniste?

La lista delle cibarie presenti in Sex and the City non finisce però qui, perché è ricca quanto l’armadio della protagonista: sushi, sandwich contenenti il mondo, ramen, coloratissime insalate, torta al cioccolato, cupcakes alla fragola e anche tanta carne alla griglia (che è un must per ogni neworykese che si rispetti) accompagnano sempre i momenti più caldi del telefilm.

D’altronde, cosa c’è di più afrodisiaco del cibo?

Immagine di Everett Collection / Shutterstock.com


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.