fbpx
25 February 2014

Pranzo domenicale? Lasciati ispirare dalle Marche

Lui è un delizioso pollo, lei una creativa lasagna e l’altro un gustoso tacchino. Sono le nostre tre proposte marchigiane per il tuo prossimo pranzo domenicale.

Fileni
Pranzo domenicale? Lasciati ispirare dalle Marche

Lui, lei, l’altro: lui è un delizioso pollo, lei una creativa lasagna e l’altro un gustoso tacchino. Di cosa stiamo parlando? Di tre “corposericette marchigiane dedicate a te, che cerchi qualche stuzzicante piatto da cucinare velocemente per la tua famiglia, magari in occasione di un pranzo domenicale.
Lasciati conquistare da queste gustose preparazioni e porta anche tu un po’ di Marche nella tua cucina.

I vincisgrassi, deliziosa alternativa alle lasagne

Gustosa variante marchigiano-umbra delle lasagne al forno, i vincisgrassi sono un primo piatto rustico e tradizionale molto amato nelle Marche.
Si dice siano state preparate per la prima volta in onore del generale austriaco Windisch Graetz, che aveva difeso la città di Ancona dalle truppe napoleoniche nel 1799.
Tuttavia, la loro prima comparsa la fanno nel 1781 nel libro “Il cuoco maceratese“, dove Antonio Nebbia descrive la preparazione di particolari lasagne chiamate “Princisgrass“.

Ingredienti: 400 grammi di rigaglie di pollo, 1 cipolla, 1 carota, 1 sedano, 300 grammi di passata di pomodoro, 500 grammi di lasagne, parmigiano grattugiato, sale, pepe, olio, 200 grammi di polpa di manzo, 200 grammi di polpa di maiale, 100 grammi di pancetta, besciamella, brodo di carne.

Preparazione: Prepara un soffritto con sedano, carota e cipolla, aggiungi la pancetta tagliata a listarelle e poi la carne di manzo e quella di maiale. Lascia cuocere il tutto per 10 minuti circa. Aggiungi la salsa di pomodoro, il sale e il pepe e poi la carne di pollo. Lascia cuocere il sugo per un’ora e mezza circa girandolo abbastanza spesso e aggiungendo il brodo quando serve. Una volta pronto il ragù, disponi su una teglia per lasagne qualche cucchiaio di sugo e prosegui con la preparazione seguendo questo ordine: strato di lasagne, qualche cucchiaio di ragù, besciamella e parmigiano grattugiato, fino a formare 10 strati. Cuoci il tutto a 180° per 30 minuti.

La migliore birra? È Made in Marche!

La migliora amica di queste ricette? È la birra artigianale marchigiana.
Seguici in questo gustoso viaggio alla scoperta di queste straordinarie bevande.

Leggi il post

Pollo in potacchio, per una domenica a tutto gusto

Potacchio deriva dal francese “potage” (dal latino “potare” ovvero “bere”), che indica una preparazione brodosa, oppure dal termine germanico “pott” che è il recipiente per la cottura. La nostra seconda ricetta è infatti una succosa e veloce preparazione che abbina alla delicatezza della carne di pollo un gustoso sugo a base di vino, pomodoro e odori.

Ingredienti: 1 pollo tagliato a pezzi, salsa di pomodoro, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 1 cipolla, rosmarino, aglio, olio, sale, pepe.

Preparazione: In una padella, scalda l’olio con la cipolla e poi aggiungi l’aglio. Una volta dorato l’aglio, aggiungi la carne di pollo, il sale, il pepe e fai abbrustolire a fuoco vivo per alcuni minuti. Aggiungi la salsa di pomodoro, il rosmarino e il vino e fai sfumare il tutto sempre a fuoco vivo. Abbassa la fiamma, copri la casseruola e cuoci per circa 45 minuti. A fine cottura, il pollo dovrà essere ben cotto e il sugo ristretto.

Un Weekend nelle Marche!

Viaggio alla scoperta delle meraviglie paesaggistiche ed enogastronomiche di questa fantastica regione.

Leggi il post

Tacchino all’ascolana: sapori delicati e speziati al tempo stesso

Morbido, gustoso e delicato: il tacchino all’ascolana è un piatto in cui un delizioso ripieno di olive e spezie (non a caso siamo nella terra dell’oliva all’ascolana) ha il compito di impreziosire la carne di tacchino. Il risultato? Tutto da provare.

Ingredienti: 800 grammi di fesa di tacchino, mezzo litro di vino bianco, 250 grammi di olive verdi, 2 fegatini di pollo, olio di oliva, timo, maggiorana, bacche di ginepro, prezzemolo, basilico, salvia, rosmarino, sale e pepe.

Preparazione: Lava le erbe aromatiche (timo, maggiorana, prezzemolo, basilico, salvia, rosmarino) e mettile a bollire insieme al vino bianco. Filtra questa preparazione e lasciala raffreddare. Poni la fesa di tacchino su di un tagliere. Riduci in polvere le bacche di ginepro, snocciola le olive e trita il fegato di tacchino. Poi amalgama molto bene il tutto.
Posiziona il composto all’interno della fesa di tacchino, avvolgi la carne e legala con uno spago da cucina. Appoggia il tacchino in una casseruola e lascialo marinare con un po’ della preparazione di spezie per almeno tre ore. Passato questo tempo fai rolosale la carne girandola in modo da far cuocere tutti i lati. Aggiusta di sale e pepe. Aggiungi il resto della preparazione a base di spezie e lascia cuocere a fuoco basso per almeno 1 ora. Una volta raffreddato taglia il rotolo e ripassalo in padella. Servilo innaffiato con il sugo di cottura.


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.