fbpx
17 May 2013

Pesto vs Pesto

Tutto sul pesto: curiosità, idee e le ricette per preparare quello verde e quello rosso.

Fileni
Pesto vs Pesto

Fresco e gustoso in estate, delizioso in inverno. Perfetto con la pasta calda e fredda, stuzzicante se abbinato a pesce o pollo e sopra la pizza.
Il pesto è uno dei condimenti più amati in Italia. Nel nostro post scoprirai tutti i suoi segreti, le tipologie esistenti e anche come prepararlo a casa.

Sai che esistono tre tipi di pesto? Il pesto è un delizioso condimento composto da diversi ingredienti tritati o pestati al mortaio (da qui il nome “pesto”). Anche se il più conosciuto è quello alla genovese, a base di basilico, aglio, pinoli, parmigiano e olio, ne esistono altri due tipi.
Il primo è il pesto alla trapanese (detto anche pesto rosso) che è base di pomodoro, basilico, mandorle, aglio e olio.
Il secondo è quello modenese, a base di lardo, aglio e rosmarino, usato soprattutto come farcitura delle tigelle, focaccine tipiche della zona.

Il pesto va su tutto. Come il nero nella moda, anche il pesto si adatta a numerose preparazioni culinarie. È compagno ideale delle ricette a base di pasta, che comunque possono essere soggette a creative sperimentazioni. Qualche esempio? Pasta, pesto, patate e fagiolini, pesto e gamberetti oppure pasta con pesto e pollo, come le nostre deliziose lasagne.
A proposito di pollo, il gusto deciso del pesto sposa alla perfezione la delicatezza delle carni bianche e si trasforma in salsa perfetta per accompagnarle. Se poi aggiungi sopra un po’ di pangrattato, il risultato sarà eccezionale!
E se vuoi sperimentare ancora, provalo come condimento per la pizza. Pesto al posto della salsa di pomodoro, mozzarella e pomodori tagliati a fette. Una ricetta semplice ma davvero gustosa.

Lasagne con pollo e pesto

Scopri la nostra gustosa rivisitazione di uno dei più grandi classici della gastronomia italiana.

Leggi la ricetta

Come preparare il pesto verde*. Ovviamente la ricetta originale richiede un mortaio, ma per comodità puoi usare anche un frullatore o un mixer. Per prepararlo puoi procedere così: prima fai raffreddare il bicchiere del mixer e tutti gli ingredienti nel frigo in modo che la salsa non si surriscaldi durante la preparazione. Pulisci le foglie di basilico (un mazzetto) con un panno morbido e mettile nel mixer, aggiungi uno spicchio d’aglio, i pinoli (20 gr), il pecorino (50 gr) e il parmigiano grattugiato (100 gr), il sale (quanto basta) e una parte di olio d’oliva (50 ml). Frulla gli ingredienti a bassa velocità, aggiungi lentamente il resto dell’olio (50 ml) e continua a frullare finché la salsa non raggiunge la consistenza desiderata.

Come preparare il pesto rosso*. In questo caso si comincia con le mandorle spellate (50 gr) che puoi preparare facendole sbollentare per qualche minuto e staccando la buccia con le mani. A queste aggiungi l’aglio (uno spicchio) e un po’ di olio. Poi i pomodori pachino tagliati (500 gr) e ben scolati, il basilico (un mazzetto), la ricotta (150 gr), il parmigiano (100 gr) e il peperoncino (a piacere). Aggiusta di olio e sale e comincia a frullare, sempre lentamente.

* Le dosi sono per quattro persone.


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.