3 November 2010

La dieta delle feste

Mangiare in modo salutare durante le vacanze natalizie

Fileni
La dieta delle feste

Pranzo di Natale, Cena di Capodanno o un’impegnativa settimana bianca: in questo periodo dell’anno il nostro organismo è portato a mangiare molto di più. Ecco come mantenersi in forma durante le feste e quali regole alimentari seguire durante una vacanza in montagna. Il tutto senza rinunciare al gusto.

Consigli di base
Il primo consiglio è cercare di limitare ai giorni “centrali” del calendario festivo gli strappi alla regola. Non cominciamo subito a scartare panettoni e torroni, ma riserviamoli ai momenti conviviali, come il giorno di Natale o Santo Stefano. Curiamo molto l’alimentazione dei giorni prima delle feste, cercando di mangiare leggero. In questo modo, oltre a mantenerci in forma, potremmo arrivare alla tavola di Natale con ancora più voglia di mangiare piatti prelibati.

La dieta perfetta
È importante cercare di diversificare l’alimentazione, combinando il più possibile i vari cibi. Questa può essere un’abitudine molto utile per evitare il pericolo di squilibri nutrizionali, sollecitare maggiormente il gusto e combattere la monotonia dei sapori. Fare colazione, pranzo, merenda e cena a orari regolari, mangiare spesso e senza fretta sono tre modi per mangiare ragionato, senza affaticare l’organismo. Non dimentichiamo poi l’importanza del movimento: una bella passeggiata dopo pranzo con i parenti è il modo ideale per muoversi un po’ in compagnia.

Vacanze in montagna amiche della buona alimentazione
Anche se si mangia di più, la vacanza in montagna rappresenta un’ottima occasione per perdere peso perché si è più propensi a fare movimento. Escursioni, trekking, passeggiate all’aria aperta, sci e pattinaggio sul ghiaccio sono solo alcune delle attività possibili. L’aria di montagna ha inoltre la caratteristica di accelerare il metabolismo, stimolandone le reazioni, favorendo il consumo delle riserve energetiche e di grasso. Per quanto riguarda l’alimentazione, in località di alta quota aumenta la pressione del sangue, per questo morivo è bene ridurre il consumo di sale. Mentre è molto importante bere liquidi, acqua, tè, tisane, succhi di frutta, centrifugati e non far mancare mai le fibre (provenienti da frutta e verdure), ma questo è un consiglio valido sempre!


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.