fbpx
5 July 2009

L’agenda della spesa

Acquisti ragionati

Fileni
L’agenda della spesa

Per pigrizia o per mancanza di tempo, spesso si preferisce fare una spesa più abbondante una volta la settimana, con il rischio che non venga interamente utilizzata. Conoscendo i tempi di conservazione di vari alimenti – verdura, carne e affettati – puoi organizzare un'agenda degli acquisti che ti consentirà di mangiare cibi sempre freschi e non dover più buttare via nulla.

Carne, salumi e formaggi
La carne va avvolta in fogli d'alluminio o chiusa in contenitori di vetro: grazie a questa 'protezione' potrai evitare il contatto con l'aria e salvaguardare il sapore e il valore nutritivo dell'alimento. Quelle di grosso taglio (bistecche, tagliate) si mantengono per quatto giorni, mentre le fettine, il pollame e la selvaggina solo tre giorni. Il macinato va usato entro due giorni, mentre il carpaccio il giorno stesso. Infine, tutti gli affettati e i formaggi possono essere tenuti in frigorifero per alcuni giorni, a parte quelli stagionati che durano di più.

Quando acquistare le verdure
Carota: è l'ortaggio più resistente, rimane intatta per più di sei giorni, l'importante è riporla nella parte più fredda del frigorifero. // Cipolla: dopo aver eliminato la parte esterna delle foglie, puoi conservarla per una settimana. L'unica raccomandazione è di chiuderla in un sacchetto traspirante. // Finocchio e sedano: si mantengono bene anche per dieci giorni. // Pomodori: si conservano per tre giorni in un luogo fresco, ma non freddo perché potrebbero diventare pastosi. // Insalata: è la verdura che si rovina prima. E' meglio acquistarla solo se sai di poterla mangiare entro due/tre giorni. Se invece vuoi una tipologia che duri qualche giorno in più, scegli il radicchio e riponilo in frigo avvolto in uno straccio umido.

Quale frutta si mantiene meglio?
Mela: è un frutto molto resistente e la polpa rimane soda anche dopo una settimana. // Agrumi: si mantengono circa una settimana, se riposti in frigorifero. // Banana: meglio acquistarla un po' verde perché continua a maturare anche in casa. Non occorre conservarla al freddo, ma va mangiata entro tre giorni. // Uva: una volta staccata dalla pianta, smette di maturare e comincia a degenerare. Tienila in frigo per due/tre giorni. // Pera: è un frutto molto delicato, tieni quelli più maturi in frigorifero e quelli più acerbi a temperatura ambiente.

 


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.