fbpx
16 November 2015

Il brodo di pollo contro i malanni di stagione

Per superare l’inverno e sconfiggere raffreddori e mal di gola, non c’è niente di meglio che affidarsi ai super-poteri del brodo di pollo. Scopriamo insieme perché.

Fileni
Il brodo di pollo contro i malanni di stagione

Il bene e il male. Ogni storia o leggenda che si rispetti vuole che il mondo si divida fra buoni e cattivi. L’avanzata del freddo agita i suoi spettri maligni e in atmosfera Star Wars, l’evento cinematografico del prossimo inverno, il lato oscuro della forza dispensa vigore ai virus più agguerriti.

Metti da parte combattimenti epici e spettacolari, non hai cavalieri Jedi al tuo fianco e perfino Yoda avrebbe qualche difficoltà a contrastare i malanni di stagione. Perciò, lascia perdere la spada laser e… affidati al potere del pollo.

Il risveglio della nonna

Le tradizioni contadine sembrano ormai tramontate, sepolte sotto cumuli di dispositivi elettronici e smentite scientifiche. Ma la nonna resiste e la sua sapienza conosce un nuovo risveglio.

Tua nonna preparava mai il brodo di pollo? Sicuramente sì, è un piatto della nostra tradizione culinaria che, oltre ad essere gustoso e facile da cucinare, fa davvero bene contro il raffreddore.
Il pollo e la nonna non si piegano ai detrattori della saggezza popolare e impongono ai ricercatori la resa incondizionata. Secondo alcuni studiosi, infatti, questo rimedio popolare ha proprietà espettoranti e antinfiammatorie e aiuta a decongestionare le vie respiratorie. E non solo: possiede un basso contenuto di grassi, è nutriente e aiuta l’organismo a reintegrare i liquidi persi durante la malattia.

Lo stesso metodo di cottura, la bollitura, consente di sciogliere proteine che hanno la capacità di rafforzare il sistema immunitario. Il brodo, quindi, è un ottimo alleato della prevenzione e, in caso d’influenza, un ottimo aiutante per reagire.

Il brodo colpisce ancora.

Ha attraversato secoli ed è ancora fra noi. Forse non ci pensi, ma quando cucini il brodo imbocchi un sentiero già ampiamente percorso nella storia. Pare che siano stati i germani a introdurre questo piatto nell’alimentazione chiamando “brodo” il succo che fuoriusciva dalla carne.
Era alla base dell’alimentazione contadina nel medioevo. Si facevano bollire ingredienti vari, come cereali, legumi, avanzi di carne e pezzi d’osso. Da qui sono nati i detti “cosa bolle in pentola?” e “tutto fa brodo”.

Puoi quindi arricchire il brodo con quello che preferisci, ad esempio con delle verdure. Qualche suggerimento per renderlo ancora più efficace contro i mali di stagione? Aggiungi del peperoncino e un po’ d’aglio, entrambi hanno proprietà antimicrobiche.

Se vuoi sperimentare gusti più esotici, dai invece una spolveratina di zenzero. Questa pianta è un ottimo rimedio naturale contro il raffreddore e il mal di gola, calma la tosse e allevia il mal di testa. Dona vigore alla salute e buon appetito!

Come preparare un brodo di pollo

Salutare e gustoso, il brodo di pollo è il compagno perfetto per accompagnare cappelletti, tortellini o altre paste ripiene e non. Ecco quali regole seguire per un risultato da chef.

Leggi l’articolo

CristinaMuraca / Shutterstock.com


 

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.