24 July 2018

Il pollo si fa d’oro: la nuova tendenza del gold food

In America, al costo di 1000 dollari a porzione, è possibile ordinare alette di pollo d’oro

Fileni
Il pollo si fa d’oro: la nuova tendenza del gold food

Pollo alla diavola, pollo alla fornaia e persino pollo alla citronella e zenzero.  Il pollo, per la sua natura versatile, può essere protagonista di tante gustose ricette e abbinato agli ingredienti più disparati. Ve ne abbiamo raccontate tante, alcune molto originali e fantasiose.
Niente a confronto  dell’ultima stravagante, ed extra lussuosa, tendenza in fatto di food, descritta in un articolo del Messaggero: le alette di pollo d’oro.
Prodotte attraverso una particolare procedura, le alette vengono ricoperte dal prezioso metallo “edibile”, cioè che si può assolutamente e tranquillamente mangiare come un colorante alimentare classificato con la sigla E-175.

Pollo d’oro: il lusso da gustare
La gustosa ricetta di alette di pollo d’oro può essere ordinata dal menù del ristorante Ainsworth di New York alla modica cifra di  mille dollari a porzione. Alla base del piatto un lungo e certosino processo di preparazione che prevede prevede 12 ore di salamoia con limone e alloro.
A seguire le alette vengono fritte e ripassate in un mix di paprika e aglio.  L’ultimo passaggio, il più prezioso, prevede di inzuppare le ali con gold butter, cioè oro liquido.
Per finire e per impreziosire la creazione, nel senso più letterale del termine, una spolveratina di polvere d’oro a 24 carati.

Nell’attesa che questa ricetta sbarchi in Italia, magari ad un prezzo più abbordabile, continuiamo a gustare il pollo in tante altre ricette, più tradizionali ma sicuramente altrettanto gustose.


 

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.