fbpx
21 April 2015

Happy Dinner: come organizzare una cena anni ’50

Vestiti a tema, tavola addobbata in stile vintage e ricette veloci super peccaminose: ecco come organizzare una cena a tema anni ’50.

Fileni
Happy Dinner: come organizzare una cena anni ’50

Sunday, Monday, Happy Days. Tuesday, Wednesday, Happy Days. Poi arriva il weekend ed è il momento di fare festa davvero. Perché non organizzare una favolosa cena anni ’50 e concludere la serata cantando a squarciagola “You’re the One That I Want“? Dal menu ai vestiti, scopriamo insieme cosa ti serve per portare in casa suoni e sapori dell’America di un tempo.

Gli anni ’50, veri e propri Happy Days

La guerra era finita da poco e il futuro si prospettava radioso. Parte un periodo di rinascita, ricostruzioni e benessere ritrovato. Per questo gli anni ’50 rappresentano da sempre un periodo allegro e ricco di speranza. Non a caso, a distanza di oltre mezzo secolo sono ancora il decennio più festeggiato e celebrato nel mondo.

Anche nelle nostre Marche, più precisamente a Senigallia, ogni anno il Summer Jambooree (Festival dedicato alla musica e alla cultura di quel tempo) attrae milioni di persone da tutto il mondo, tutte pronte a sfidarsi a colpi di Boogie Woogie e a gustare buonissimi Hamburger e Hot Dog.

A cena con Fonzie

Per salutare una lunga settimana, per rinnovare la classica cena con gli amici o per non dover aspettare carnevale per travestirsi: organizzare una cena a tema anni ’50 è un fantastico modo per arricchire il weekend.

Prima regola: ricordarsi che l’abito fa il monaco. Ecco quindi che brillantina, jeans, t-shirt bianca e giubbino di pelle sono d’obbligo per lui, mentre gonne a ruota, camicette a scacchi e rossetto da pin up sono gli elementi essenziali per lei. Che poi vestirsi da Olivia Newton John e John Travolta è davvero molto semplice: o si attinge dal baule di nonna o mamma oppure si fa incetta di vestiti e accessori nel più vicino negozietto vintage.

Poi occorre abbigliare la tavola: in questo periodo il clima austero venne abbandonato a favore di look bon ton fatto di fantasie floreali e delicate sfumature pastello. Quindi trasformare la casa in un confetto è sicuramente una delle idee per rivivere l’atmosfera degli anni ’50.
Ma puoi anche optare per fantasie optical abbinate a colori pop. Un esempio? Tovaglia a righe bianche e nere, piatti rossi, posate argento e bicchieri colorati rigorosamente grandi.

Pane, pollo e Rock’n’Roll

Per una cena anni ’50 che si rispetti occorre puntare su una serie di peccaminose ricette born in the USA. Ovviamente rigorosamente home-made.
Si parte dall’antipasto, che deve essere sfizioso e simpatico. Cipolle fritte, crocchette di pollo e teneri bastoncini inseriti in un contenitore grande e colorato (come quelli usati per i pop corn) stupiranno da subito i commensali.
Poi si passa ai due protagonisti della serata: hamburger fatti in casa o un delizioso panino hot dog fatto con wurstel bio. Se invece preferisci offrire ai tuoi ospiti qualcosa di più di un panino puoi anche preparare sfiziose carni alla griglia, Caesar Salad, pomodori verdi fritti (sì, proprio quelli del film) e pollo fritto come se piovesse.
Tutto accompagnato da patatine fritte, pannocchie alla brace e tanta coca cola.
E per finire l’immancabile dolce: milk-shake, torta di mele, cheesecake, brownies sono solo alcune delle proposte che faranno gridare ai tuoi amici “Gimme more!

A cena da Carlo Magno

Seguici in un viaggio nel tempo destinazione Medioevo e scopri come organizzare una cena a tema.

Scopri il prodotto

 


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.