6 October 2011

Come tagliare le verdure

Tutte le tecniche e i trucchi

Fileni
Come tagliare le verdure

Ottobre, mese di sapori che provengono dalla terra. Tra zucchine, melanzane, e la classica zucca di Halloween, questo è il periodo giusto per assaggiare le migliori verdure dell’anno. E, per prepararle? Ecco una guida che ti insegnerà a tagliare senza fatica la maggior parte degli ortaggi!

Melanzane e zucchine: a rondelle o a julienne?
La melanzana è uno degli ortaggi più semplici da preparare. Dopo averla lavata e asciugata, e aver eliminato le estremità, puoi tagliarla a fette circolari seguendo il senso della larghezza oppure a dadini: il primo tipo di taglio ti può servire per cucinare piatti come la parmigiana o per insaporire la carne, il secondo è più adatto per primi piatti a base di pasta. Anche della zucchina vanno tagliate entrambe le estremità. Poi puoi scegliere tra il taglio a rondelle oppure in lunghezza (in modo da ottenere delle fette da friggere o grigliare). Dalle fette lunghe puoi eventualmente eseguire anche il taglio alla julienne. Come si fa? Sovrapponi 3-4 fette e tagliale a striscioline nel senso della lunghezza. Per preparazioni a base di pasta, ti consigliamo invece di predisporre dei piccoli triangoli. Per ottenerli puoi partire dalle rondelle e tagliarle in 4 parti uguali. L’unica cosa da ricordare a proposito della zucchina è che, durante la cottura, tende ad ammorbidirsi molto: quindi non ti preoccupare se hai creato delle parti grosse. Si ridurranno comunque!

I funghi, questi sconosciuti!
Per i funghi prendiamo come esempio gli champignon, quelli più comuni e reperibili. In questo caso devi solo staccare il gambo compiendo un movimento rotatorio e, con un coltellino, rimuovere la pelle esterna della testa del fungo. Per evitare che si annerisca, immergilo per qualche secondo in una bacinella d’acqua acidulata e mettilo immediatamente a sgocciolare. Poi, dopo aver raschiato la terra rimasta, puoi tagliare le parti pulite a rondelle, a fettine o a dadini.

Cipolle e carote per soffritti speciali
Per prima cosa elimina le due estremità della cipolla, tagliando via anche la radice, e spellala dal primo strato. Poi taglia la cipolla a metà e appoggia le due parti con la parte piatta rivolta verso il basso. In questo modo puoi tagliarla a fettine nel senso longitudinale, senza però arrivare a incidere la radice e quindi a separare le fette.
A questo punto puoi affettarla con tagli perpendicolari a quelli precedentemente fatti, scegliendo lo spessore desiderato. Della carota va eliminata l’estremità e con l’aiuto di un pela-patate va sbucciata. Se vuoi ottenere delle rondelle, appoggiala sul tagliere e tagliala dello spessore desiderato. Se invece preferisci avere dei piccoli triangolini irregolari procedi così: taglia la carota a metà in senso longitudinale e poi ogni metà in tre lunghi bastoncini. Metti i bastoncini uno vicino all’altro e, tenendoli fermi, affettali perpendicolarmente in modo da ottenere dei piccoli triangoli. Se vuoi ottenere un trito fine di carota, una volta tagliata alla julienne, metti le striscioline una vicino all’altra e, con un coltello, affettala in modo da ottenere dei piccolissimi triangolini.

Preparare la zucca per Halloween
Anche in Italia ormai, da qualche anno, il 31 ottobre si festeggia Halloween. Fondamentale, per una buona riuscita della serata, è preparare dei buoni piatti a base di zucca.
Ma come si taglia la zucca? Ecco qualche consiglio! Prima di tutto lava la zucca sotto acqua fresca corrente e poi tagliala a metà con un coltello pesante. Con un coltello a lama liscia affilato togli i semi e la buccia della zucca e poi procedi con il taglio desiderato. I cubetti ideali, per preparare la pasta o piatti come il petto di tacchino, sono di un centimetro per lato. Se devi invece usarli per lessarli o preparare una zuppa è meglio che siano almeno di 2/3 cm.

 


 

SE TI È PIACIUTO L’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.